lunedì 9 dicembre 2013

Recensione: R.I.P. Requiescat In Pace di Eilan Moon


R.I.P. Requiescat In Pace (#1)
Eilan Moon
€ 2,68
169 pg


Dopo più di duecentocinquant’anni dall’Inquisizione e dalla segreta fondazione dell’Avatara, la terra maledetta che trasforma i morti in Succubi e Incubi non si placa più nemmeno con il Potere del Sangue dei Custodi. Forse l'Apocalisse è ai cancelli e i membri dell'Avatara hanno un piano per impedire al mondo intero il momento della Rivelazione, ma quel progetto prevede qualcosa di terribile. Kaspar Nowak e sua figlia Joanna, da tutti chiamata Asia, dovranno affrontare il ritorno del Male nel cimitero di Cracovia. Per Asia essere una Custode e possedere il Potere del Sangue è una battaglia continua contro una parvenza di vita normale, da mantenere a tutti i costi. Qualcosa non funziona più come dovrebbe e la vita dei Custodi, ma soprattutto quella di Asia, è in serio pericolo. Un modo per porre fine alla maledizione esiste, ma chi dovrebbe metterla in atto brucia dal desiderio di non farlo. Borislav Todorov, affascinante quanto pericoloso Venator dell’Avatara, correrà in soccorso della giovane Joanna, ma i suoi ordini celano segreti inconfessabili, e orrori che il cacciatore non vuole rivelare. L’odio e l’amore che provano l’uno per l’altra divamperà in fuoco e ghiaccio, perché tra loro non esistono mezze misure. Bor tenterà di combattere da solo contro il Male, in qualunque forma decida di svelarsi, purtroppo per lui, però, il Potere del Sangue non può essere ignorato. Per secoli i Custodi hanno protetto la razza umana dalle porte dell'Inferno ma forse, ora, è giunto il momento di spalancarle. 


In qualche angolo del mondo esistono dei cimiteri dove chiunque vi venga seppellito si risveglia alla ricerca di sangue caldo per placare la sete del terreno maledetto. A vigilare affinchè tali creature non lascino la loro tomba ci sono i Custodi che, sacrificandosi, concedono agli umani il riposo eterno. Questa è la missione di Joanna, meglio conosciuta come Asia, e di tutta la sua famiglia da secoli. Eppure durante una notte invernale il sangue versato non basta più a placare le porte dell’Inferno, i morti si risvegliano sempre più numerosi, inoltre l’arrivo del Venator Borislav da un passato che Asia vorrebbe dimenticare, complica ulteriormente le cose. Come ci si può accontentare di poco quando si può avere tutto?
Ecco la mia recensione di un libro appena uscito e che ho avuto modo di leggere in anteprima grazie alla gentilezza della sua autrice, Eilan Moon, una blogger passata al "lato oscuro della forza". E’ normale che un lit-blogger, che divora libri come caramelle, ad un certo punto decida di mettersi in gioco e regalare al mondo la storia che tanto avrebbe voluto leggere, quindi ecco che anche Eilan compie questo coraggioso rito di passaggio.
La storia è ambientata a Cracovia, per la maggior parte nel cimitero antico dove Asia e suo padre svolgono il compito di Custodi, celebrando riti e sacrificando poche gocce di sangue al fine di evitare il risveglio dei morti che lì sono sepolti. Quando, una notte, il rito sembra non sortire alcun effetto e solo l’aiuto provvidenziale del tenebroso e rude Borislav permette ad Asia e a suo padre di rimanere in vita. Asia e Bor hanno un passato in comune, una storia finita male per ragioni che entrambi pensano di conoscere bene, quindi il libro sarà incentrato per gran parte sul loro difficile rapporto, comunque ampio spazio sarà lasciato anche ai misteri che avvolgono il cimitero maledetto e soprattutto ci saranno degli interessanti flashback che permetteranno di ricostruire in parte la nascita dei custodi e dei venator, ma d’altro canto faranno nascere dubbi e domande su cosa veramente si nasconda dietro queste figure. Un libro che con le sue 150 pagine rappresenta un assaggino delle capacità di Eilan, capace di regalare una storia molto originale e con diversi sorprendenti colpi di scena.
Posso dire che ho adorato Borislav? Uomo tutto d’un pezzo, basta ragazzini in perenne crisi di identità, che però si ritrova disarmato e ingenuo di fronte ai sentimenti che prova per quella ragazza tanto più giovane di lui costretta a percorrere una strada scelta per lei da altri. Un uomo affascinante e sicuro di sé, capace di affrontare Succubi e Incubi con grande sprezzo del pericolo ma di cedere di fronte alle lacrime della donna amata. Gli incontri e scontri tra i due, il loro ferirsi per poi cercare consolazione e pace l'uno tra le braccia dell'altra è la parte della storia che più ho amato. Eilan è stata capace di fare di Bor non una spalla a sostegno della ragazza ma un personaggio a sè stante, completo e ricco di sfaccettature e contraddizioni, come ogni uomo che si rispetti. Asia, onestamente non mi ha convinto del tutto, è una ragazza confusa e insicura, vorrebbe vivere la sua vita come le altre ragazze, invece di accollarsi un compito così gravoso, eppure rifugge dalle compagnie e dai divertimenti, certo avere alle spalle un passato doloroso segnato dalla morte del fratello, di cui lei ha dovuto assumere il ruolo, unica donna Custode della storia, e dall'abbandono dell’uomo che ha amato, non facilita la sua voglia di socializzazione e l’ha resa molto fragile. Comunque al momento opportuno è in grado di tirar fuori un coraggio non indifferente.
Eilan non ricade frequentemente nell’errore dello scrittore esordiente, farcendo il suo testo di metafore e similitudini,  anzi nell'evolversi della storia si nota un miglioramento dello stile con conseguente alleggerimento della lettura, per questo motivo il libro si legge tutto d’un fiato e quando ci si ritrova alla fine si rimane con il fiato sospeso e con la voglia impellente di scoprire cosa succederà a Bor e Asia. Sono molto curiosa di leggere i prossimi volumi dato che Eilan ha concluso con un cliffangher che onestamente non mi aspettavo. Una buona prima prova per un'autrice che va tenuta d'occhio.




Voto: un libro da leggere quando fuori la notte sembra troppo scura
Musica scelta da Eilan per Bor!

15 commenti:

  1. Ma che bella recensione! Grande Lara e grande Eilan!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Amabile!!! hai ragione Grande Eilan!

      Elimina
  2. Questo libro mi ispira troppo XD E poi la copertina è un'inquietante meraviglia :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il libro è veloce e piacevole ma solo un assaggino, speriamo che presto eilan ci serva il piatto principale!

      Elimina
    2. io lo sto leggendo ora, ho perduto la testa per Bor, ma quanto è maschio? e poi è originalissima questa storia, basta con i vampiri che si innamorano della ragazza a prima vista! hanno stufato! A me ha proprio attirato la copertina!

      Elimina
    3. Bor è effettivamente un gran bel maschione!!!

      Elimina
  3. Bella recensione :)))) ... vai Eilan, continua così!!! e per il cliffhangher :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per come finisce Eilan è da torturare!!!!

      Elimina
    2. cucciola lo hai finito? ti lascia con il fiato sospeso!!

      Elimina
  4. Oh ragazze non dite così mi spaventate i lettori!!! Certo è un finale a effetto ma non sarebbe un mio romanzo se non finisse così! E poi... è solo l'inizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah ti spaventiamo i lettori :P ma sentilaaaaaaa

      Elimina
    2. sei tu che hai spaventato i lettori!!! adesso forza che vogliamo il seguito!!!

      Elimina
  5. Ok lo so che non c'entro niente ma te lo devo proprio dire:CHE BELLA GRAFICA!! E' MERAVIGLIOSA!
    Ps (e questo c'entra) x Eilan e Patrisha: io sono spaventata :D ma lo leggo lo stesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie petronilla, quanto ho cercato l'immagine giusta poi c'è staat una fatina che è giunta in mio soccorso, ringraziando il cielo!
      Leggi leggi e poi fammi sapere!

      Elimina