mercoledì 11 febbraio 2015

Recensione: Peccati d'Inverno di Lisa Kleypas


Peccati d'Inverno (Wallflowers #3)
Lisa Kleypas
Leggereditore
€10,00
330 pg

Evangeline Jenner è molto timida, e sarebbe anche molto ricca, se solo potesse entrare in possesso dell'eredità che le spetta. Pur di strapparla alle grinfie dei suoi disonesti parenti, è determinata a infrangere le convenzioni e a rivolgere allo scapolo impenitente Sebastian St Vincent la proposta più oltraggiosa di tutte: quella di matrimonio! Trascorrere più di un minuto in compagnia del visconte rovinerebbe la reputazione di qualsiasi fanciulla, ma non quella di Evie, certa di non voler entrare nella sua collezione di cuori spezzati. Tanto riservata quanto testarda, Evangeline è pronta a sfidarlo: si concederà a lui solo quando saprà dimostrarle di essere fedele. Un patto col diavolo o una scommessa d'amore?


In un’epoca in cui le donne nubili passati i vent’anni vengono considerate zitelle, in cui la loro opinione vale meno di zero, anche quando poi hanno la fortuna, a volte sfortuna, di maritarsi, la vita di certo non è rosea per Evangeline. La più timida e delicata delle quattro zitelle, sorprenderà tutti quando, dopo una fuga precipitosa, tornerà sposata con il noto libertino Sebastian St Vincent. Quella iniziata come un’unione d’interesse si dimostrerà essere una delle storie più romantiche e passionali della nuova Stagione londinese.
Terzo libro di Lisa Kleypas appartenente alla serie delle Allegre Zitelle, o meglio Wallflowers, fiori da parete, come sono elegantemente chiamate le signorine destinate a fare da tappezzerie. Dopo l’elegante e posata Annabelle e l’esuberante Lillian, è la volta della rossa e dolce Evie di raccontarci la sua storia.
Orfana di madre, con un padre che gestisce una sala gioco, prigioniera dei parenti materni, l’unica via di fuga è quella di sposare un uomo che le permetta di vivere in autonomia la sua vita. La scelta ricade sul libertino, Don Giovanni e superficiale Sebastian St. Vincent, che, indebitato fino la collo, è alla ricerca di una ricca sposa che saldi i conti e gli permetta di continuare a vivere la sua vita agiata e dissoluta. Il sodalizio tra i due viene presto stipulato, ma quello che non si aspettavano era di rimanere intrappolati in un matrimonio che sarebbe dovuto essere solo di convenienza e di facciata ma si rivela un’unione intensa. Ben presto i due iniziano a provare verso l’altro dei sentimenti che non erano stati preventivati e loro stessi si scoprono diversi da quello che credevano. La timida Evie, che balbetta e arrossisce, viene sostituita da una donna capace di tener testa a suo marito e sfidare le convenzioni sociali pur di rimanere accanto a suo padre nei suoi ultimi giorni. Ma il cambiamento maggiore è senza ombra di dubbio quello di Sebastian, fin dal principio prova per la moglie una tenerezza, un desiderio di protezione ed una dedizione a lui totalmente estraneo, soprattutto nei confronti dell’altro sesso, per non parlare delle emozioni e sensazioni provocate da ogni contatto con Evie. La loro prima notte di nozze è un evento che Sebastian ricorderà a lungo, ancora di più perché Evie non si concederà più a lui finchè non dimostrerà di essere cambiato, capace di essere fedele. Sebastian ed Evie diventano giocatori d’azzardo, scommettendo sui loro sentimenti, puntando il loro futuro.
Sebastian da nobile indolente e vanesio si trasforma in un abile uomo d’affari, geloso fino al midollo di ogni singolo sguardo posato su sua moglie, incontrollabile nel suo desiderio di proteggerla, completamente devoto ad una piccola donna dai capelli rossi che ha stravolto il suo mondo. Decisamente Peccati d’inverno è il mio libro preferito, non solo per la storia raccontata ma per i protagonisti che hanno saputo stupirmi e sorprendermi, per l’evoluzione dei loro caratteri e il crescere dei loro sentimenti. Se credete che l’amore possa cambiare una persona allora in questo libro ne avrete la conferma, perché ne ha cambiate due che non possono più fare a meno l’una dell’altra. Lo stile della Kleypas è inconfondibile, romantico, spiritoso, avvolgente, intrigante, con punte di modernità per una storia ambientata in un’epoca di carrozze e balli a lume di candele. Per questo San Valentino vi consiglio di regalarvi questa travolgente storia d’amore con due protagonisti che sapranno conquistarvi pagina dopo pagina.

Voto: l'amore può cambiare le persone

2 commenti:

  1. Bellissima recensione e condivido ogni parola. Amo questo romanzo *_*

    RispondiElimina